La mia pasticceria mignon, il quarto libro di Luigi Biasetto

E’ un libro dedicato alla bellezza e alla bontà. Bellezza, perché i mignon sono piccoli gioielli della pasticceria, preziosi ed eleganti, equilibrati nelle forme e nei colori.
Bontà, perché sono semplicemente buoni e nel loro essere piccoli soddisfano i desideri di chi vuole gustare un dolcetto senza eccedere, con una scelta tra tantissime proposte.

La pasticceria è complessità, è un’arte sofisticata che Luigi Biasetto interpreta con cuore, metodo e ricerca. E’ una storia d’amore senza fine, che prende forza da un approccio rigoroso e strategico e si anima di passione nella ricerca continua di tradizioni e innovazioni.

Diviso in dieci capitoli, il libro raccoglie il meglio del meglio della pasticceria mignon firmata da Biasetto, con ricette innedite, preparazioni e le emozionanti foto di Lucio Linguanotto.
E’ un libro che nasce per condividere un’esperienza e per donare qualche segreto a chi vuole confrontarsi con una pasticceria d’alta classe.

Dieci capitoli, ognuno dei quali affonda le sue radici nella tradizione dolciaria, da quella più raffinata a quella più popolare, mettendo in risalto sapori antichi che hanno attraversato con successo i secoli e ha saputo evolversi tecnicamente.

I classici, i dolci della tradizione fedelmente rivisitati con un metodo di lavorazione che si spinge verso il futuro.
Gli éclairs. Una delle preparazioni più diffuse, la pasta a bignè, presentata con una serie di tecniche di lavorazione rivoluzionarie.
I mignon da forno. La versione in miniatura delle torte da forno, oggi chiamati anche ‘dolci da viaggio’, generalmente composti da un fondo croccante o soffice con ripieni e farciture facilmente conservabili.
I cestini di pasta frolla. Pasticcini rassicuranti e gradevoli in ogni momento della giornata, con un assortimento ricco e fantasioso.
Le crostatine. Conosciute anche come cestini o tartellette, sono composte da una base in croccante e un fondo friabile di pasta frolla che fanno da contenitore a un ripieno che rispetta la croccantezza.
Le tortine. Soffici e cremose, richiedono un alto livello di preparazione per tecniche e attrezzatura da utilizzare.
La mignon tagliata. Delicata ed elegante, la cui farcitura va preparata con molta attenzione per evitare irregolarità.
I corpi cavi. Sono i sottilissimi gusci di cioccolato, che diventano contenitori di abbinamenti straordinari.
I soufflé. Ibrido tra pasticcini secchi e morbidi, si ispirano alla famosa Madelaine.
I macarons. Icone del gusto contemporaneo, caratterizzati da una struttura a forma di cupoletta con il bordino increspato.

 

Oltre 300 ricette, 270 pagine, un viaggio nella pasticceria d’autore.
Luigi Biasetto, La mia pasticceria mignon, Edizioni Italian Gourmet, 2017
Acquistabile presso Pasticceria Biasetto Padova e online shop.italiangourmet.it